risotto-alla-zucca-rossa-con-pancetta-croccante

Risotto alla zucca rossa con pancetta croccante

Condividi la ricetta, grazie per il tuo gesto!

Come intento da food blogger c’è quello di dare uno spazio, seppur ristretto, dato che non si tratta di piatti appannaggio della mia Regione, alla categoria dei risotti. Voglio già precisare che non sono chef stellata a riguardo, che non ho una “dottrina del risottare“, ma semplicemente seguo i miei gusti, gli insegnamenti della mamma e, perché no, qualche dritta appresa qua e là…

Promettendomi di recuperare le idee precedenti, sistemando quelle già pubblicate, inizio con la ricetta del risotto alla zucca rossa con pancetta croccante, una rivisitazione basata su un ricordo semplice e quotidiano, di un risotto mangiato fuori un giorno in cui mi premiai dopo aver sostenuto un esame all’Università e andai a pranzo fuori con la mia famiglia. In quell’occasione gustai, seppur il ristorante non portasse la “r” al maiuscolo, un ottimo risotto alla zucca con speck.

risotto-alla-zucca-rossa-con-pancetta-croccante

(Clicca sulla foto per la versione in alta definizione)

Quel ricordo di quel risotto che tanto mi piacque lo porto sempre dietro e mi ero ripromessa che alla prima buona ed ispirata occasione lo avrei ri-preparato per me, per mio marito e per il mio amato blog di cucina. Il risotto alla zucca rossa con pancetta croccante lo preparo con una base che è sempre uguale, bene o male, per tutti i risotti che realizzo. Il dono migliore che si può avere per un risotto del genere buono e cremoso è quello di avere una zucca rossa dolce e che si sfaldi con una delicatezza tale da sembrare velluto; mano a mano che il riso tosta ed ingloba mestoli di brodo vegetale, questo diventa sempre più ondoso e sempre più bello.

La mantecatura, ovvio, va eseguita con una noce di burro e sempre lontano dal fuoco, ma devo ammettere che alle volte mi faccio bastare anche solamente del Parmigiano grattugiato, se il condimento riesce a restare ben cremoso e ben idratato dal brodo. Giustamente per il blog propongo la tecnica base completa e corretta, almeno per me.

Non voglio nemmeno essere ipocrita o “spaccona”, perciò vi dico anche che spesso ricorro all’uso del dado di verdure, uno che sia a basso contenuto di sale, qualcosa di buono e ad un prezzo non ridotto; non sempre arrivo a fare il brodo di verdure, anche perché mi capita di scegliere di fare il risotto all’ultimo momento e poi, come scrivo e dico sempre, io rappresento quella parte di gente molto pratica e alla mano, che problemi non se ne pone. 🙂

Risotto alla zucca rossa con pancetta croccante

Ingredienti:

  • 500 g di Zucca rossa a dadini
  • 200 g di Riso Arborio (o altro per risotti)
  • 1 Cipolla bionda piccola affettata molto sottile
  • 2 Cc abbondanti di Olio Extravergine d’oliva
  • 800 ml circa di Brodo vegetale già pronto
  • Sale & Pepe nero macinato fresco q.b.
  • Acqua q.b.
  • 1 Bicchiere di Vino bianco secco
  • 1 Noce di Burro freddo (meglio se da freezer)
  • Parmigiano grattugiato per servire
  • Dadini di Pancetta affumicata croccante q.b. (a piacere)

Procedimento:

Preparatevi a parte, e prima del risotto, il brodo vegetale, qualunque esso sia.

Fate imbiondire la cipolla con l’olio, unite la zucca a dadini, salate, pepate, sfumate con un bicchiere di vino bianco secco e lasciate andare via l’alcool. A questo punto aggiungete acqua necessaria a coprire leggermente la zucca, cuocete col coperchio e fate stufare, mescolando ogni tanto con un cucchiaio di legno per sfaldare la zucca.

risotto-alla-zucca-rossa-con-pancetta-croccante

Versate nel tegame il riso, lasciatelo tostare pochi minuti e iniziate ad inglobare poco alla volta il brodo vegetale, mescolando sempre per liberare gli amidi del riso stesso. A cottura ultimata, togliete dal fuoco e mantecate con una noce fredda di burro.

Servite in tavola il risotto alla zucca rossa con pancetta croccante, fatta tostare in precedenza in un padellino.

Vi auguro buon appetito e se volete continuare a restare sempre aggiornati seguite L’ANGOLO DELLE PRELIBATEZZE anche su Facebook!

Torna alla Homepage

Questa ricetta è stata vista 136 volte!

Condividi la ricetta, grazie per il tuo gesto!

(Visited 1 times, 1 visits today)

Commenti

commenti