Bruschetta classica italiana, con Pane e Datterino Made in Siracusa

Condividi la ricetta, grazie per il tuo gesto!

La bruschetta nasce nel napoletano, diversi secoli or sono, quando i contadini erano soliti fare i loro spuntini, durante le giornate di duro lavoro, abbrustolendo le fette di pane raffermo e condendole con i pomodori (l’ingrediente maggiormente prodotto nel territorio), l’olio e anche l’aglio strofinato sulla superficie. Si dice, inoltre, che il termine “bruschetta” derivi dal “brusco”, una spazzola che veniva impiegata per spazzolare il pelo dei cavalli, dalla forma e dalla ruvidezza che rievocavano proprio la fetta di pane abbrustolita.

bruschetta-classica-italiana

(Clicca sulla foto per la versione in alta definizione)

Qui di seguito ho il piacere di raccontarvi la bruschetta classica italiana che, per quanto possa sembrare qualcosa di scontato, e forse per alcuni banale per stare su un blog di cucina, posso garantire che se fatta con amore, cura e ingredienti giusti, diventa una bruschetta al pomodoro degna di nota. La bruschetta classica italiana é anche e soprattutto un ottimo salva-cena, perfetta quando non si ha tempo o voglia di preparare altri piatti; in casa spesso la riproduciamo, specialmente nella versione con il pomodoro fresco condito a dovere con sale, olio extravergine d’oliva, basilico fresco ed origano.

Non voglio essere ripetitiva, però è la seconda ricetta, questa, dove ho scelto di impiegare il pane siracusano a pasta dura; uno dei miei pani preferiti, ma soprattutto di grande qualità, bontà e genuinità. Sono paesi, questi, che conservano ancora l’amore per la tradizione e non sono così imperniati della modernità e del lassismo che abbandona la qualità a favore della quantità. Uno dei piatti imprescindibili, oserei dire obbligatori, da fare usando questo pane è proprio la bruschetta classica con il pomodorino, preferibilmente da preparare con un pò di anticipo rispetto all’atto della consumazione, perché il “brodetto” del condimento ammorbidisce la crosta del pane e dona un sapore che riempie e inebria tutto il palato. Chiaro è che ho impiegato il datterino coltivato e raccolto in quel di Porto Palo di Capopassero (SR), non so quante volte ne ho citato il posto, però ne vale la pena visitarlo per il mare e per acquistare tanta roba buona e sana. Oltre al famigerato ciliegino o pomodorino Pachino, anche la varietà datterino, dal chicco oblungo, piccolo e dolcissimo, è un tipo di pomodoro eccellente.

Prima di passare alla ricetta, vorrei come sempre precisare che la mia è un’idea, che va interpretata a gusto. Una cosa, però, è importante: anche la bruschetta si prepara con cura e non tanto per mangiare, altrimenti vi assicuro che si percepisce!

Bruschetta classica italiana, con pane e datterino siracusani

Ingredienti:

  • Fette di pane raffermo siracusano
  • Datterini siracusani a cubetti q.b.
  • Olio Extravergine d’oliva q.b.
  • Foglie fresche e spezzettate a mano di basilico
  • Sale q.b.
  • Origano q.b.

Procedimento:

Tagliate in pratiche fette il pane, dello spessore di circa mezzo centimetro, poi bruscatelo su una piastra di ghisa rovente (o se ne avete fortuna, sul fuoco), realizzando le bellissime righe scure su entrambi i lati delle fette.

bruschetta-classica-italiana

Lavate, tagliate a piccoli cubetti i pomodori, conditeli e farcite le bruschette, servite dopo mezz’ora circa per gustarne appieno il loro sapore.

Vi auguro buon appetito e se volete continuare a restare sempre aggiornati seguite L’ANGOLO DELLE PRELIBATEZZE anche su Facebook!

L' Angolo delle Prelibatezze
L' Angolo delle Prelibatezze

Questa ricetta è stata vista 949 volte!

Condividi la ricetta, grazie per il tuo gesto!

Commenti

commenti