pan-piadina-con-esubero-di-lievito-madre-ed-olio-di-semi

Pan Piadina con esubero di Lievito Madre ed olio di semi. Ricetta replicabile all’infinito

Condividi la ricetta, grazie per il tuo gesto!

Il Pan Piadina con esubero di lievito madre ed olio di semi è la ricetta perfetta che replicherete all’infinito, come dico nel titolo; tale affermazione non è una grossa esagerazione, ma è la verità!

Io stessa ho replicato la stessa ricetta moltissime volte prima di scriverla, l’ho fatto solo per essere convinta che fosse una bontà unica (dalla prima volta che l’ho fatta avevo già riscontrato ottimi risultati, ma non ci credevo e volevo convincermi di più!)

pan-piadina-con-esubero-di-lievito-madre-ed-olio-di-semi

(Clicca sulla foto per la versione in alta definizione)

Il Pan Piadina è spettacolarmente buono, gustoso, morbidissimo e permette di essere farcito con assoluta facilità, senza spezzarsi e senza seccarsi; è un ” pan” (mi piace definirlo “pan”, perché profuma di pane, grazie alla presenza del lievito madre, scelto nella sua veste di “esubero”) che dal momento in cui lo si cuoce, fino alla sua conservazione rimane sempre soffice e perfetto.

Il Pan Piadina con esubero di lievito madre ed olio di semi è leggero da digerire, perché figlio di una lievitazione del lievito svoltasi con cura, nelle sue 12 ore di raddoppio in frigorifero, e la seguente sua ambientazione all’esterno; qui si espande nella sua superficie, proliferando con altre bollicine meravigliose che lo rendono pronto per essere utilizzato in ricette. Non so voi, ma io preferisco sfruttare il mio esubero facendolo riposare un pò (non ci vuole moltissimo tempo) su un piattino coperto con pellicola o piccolo contenitore, prima di adoperarlo. Aspetto semplicemente che si espanda e produca altre bolle, in questo modo la lievitazione, minima, di ogni ricetta (perché un minimo giustamente ci vuole!) diventa molto attiva, rapida e super efficace. Magari ho scoperto l’acqua calda o magari ho fornito un ulteriore modus operandi a tutti gli appassionati di lievito madre, chissà!

Il Pan Piadina con esubero di lievito madre ed olio di semi si conserva comodamente in contenitori o piatti capienti sigillati da pellicola, per qualche giorno; dopodiché, se l’intento è conservarlo a lungo, si può congelare comodamente in freezer. L’impiego è vastissimo: piadine farcite fredde, calde e filanti, pizzette rapide per cene veloci e last minute, colazioni dolci a base di creme spalmabili e confetture. La presenza dell’olio di semi vi garantirà un’elasticità della pasta (complice sicuro il tipo di impasto e la tipologia di farina usata) tale che stenderla a mano sarà rapido e potrete espanderne il diametro comodamente, proprio senza esitare. Faccio il Pan Piadina con esubero di lievito madre ed olio di semi in 1 ora e 30 minuti e ogni volta è sempre una grande soddisfazione! Ecco la ricetta!

Pan Piadina con esubero di Lievito Madre ed olio di semi. Ricetta replicabile all’infinito

Ingredienti per 9 Pan Piadine:

  • 400 g di Farina di grano tenero tipo “0”
  • 160 g di Esubero di lievito madre
  • 70 ml di Olio di semi
  • 1 cc di Sale (da aggiungere ad incordatura)
  • 225 ml circa d’acqua (sempre da dosare con cura)

Procedimento:

Unite l’esubero alla farina e all’olio, aggiungete l’acqua man mano che impastate e, all’incordatura ottenuta, versatevi dentro il cucchiaino di sale. Ricavate un impasto molto soffice ma compatto e lasciatelo raddoppiare al coperto almeno per 1 ora (o tempo necessario al raddoppio).

pan-piadina-con-esubero-di-lievito-madre-ed-olio-di-semi

Formate delle “palline” più o meno tutte uguali e lasciatele ancora riposare per 30 minuti.

pan-piadina-con-esubero-di-lievito-madre-ed-olio-di-semi

Scaldate sul fuoco una padella, stendete le sfoglie e cuocete il vostro Pan Piadina.

Vi auguro buon appetito e se volete continuare a restare sempre aggiornati seguite L’ANGOLO DELLE PRELIBATEZZE anche su Facebook!

Torna alla Homepage

Questa ricetta è stata vista 162 volte!

Condividi la ricetta, grazie per il tuo gesto!

(Visited 1 times, 2 visits today)

Commenti

commenti