cotoletta-di-pollo-alla-maniera-classica

Cotoletta di pollo alla maniera classica, ovvero secondo la mia tradizione

Condividi la ricetta, grazie per il tuo gesto!

Questo articolo, ve lo dico già io, è un clone quasi esatto di una ricetta già presente nel blog. Mi spiego subito: la ricetta della cotoletta con l’osso voleva essere un modo carino e liberamente ispirato per omaggiare la famigerata cotoletta alla milanese, ma restando fortemente impregnata della tradizione catanese (e ancor più strettamente familiare, come ci tengo sempre a precisare) del “fare le cotolette in casa“. Bene o male, tranne che al Nord Italia, impanare le cotolette con uovo e pan grattato è di sicuro una tradizione anche di molte altre regioni.

Ad ogni modo, confrontando questa e quella ricetta, ci si può accorgere che gli ingredienti sono uguali, ma è proprio sul concetto della tradizione che stavolta mi voglio soffermare.

I ricordi della cotoletta di pollo alla maniera classica sono forti, chiari e decisi: le gite scolastiche coi pranzi a sacco, le domeniche a pranzo da mamma e/o nonne, le giornate al mare dove il panino con la cotoletta era un must, un imprescindibile spuntino perfetto ad ogni ora, ed in generale questo panino risultava ed è sempre perfetto quando si passa la giornata intera fuori casa all’insegna del divertimento.

cotoletta-di-pollo-alla-maniera-classica

(Clicca sulla foto per la versione in alta definizione)

La cotoletta di pollo alla maniera classica vive di una sua duplice identità ben precisa: fritta, croccante, calda e mangiata accompagnata ad una bellissima e buonissima insalata di pomodoro con lattuga e cipolla di Tropea (anche qui, prometto una ricetta ad hoc, questo è un altro piatto catanese fortissimo d’estate!) Oppure, fredda, anche da frigo non è affatto male, e mangiata il giorno dopo. Riguardo allo spessore, beh, ognuno sceglie quello di suo gradimento, io personalmente mangerei un petto di pollo intero così preparato! Mi piace, infatti, che il petto di pollo sia spesso e succulento internamente.

La ricetta della cotoletta di pollo alla maniera classica è perfetta anche per la versione della cotoletta di carne, stessi ingredienti, stesso modus operandi, eccetto per le variazioni e le improvvisazioni dettate dalla fantasia.

Questa ricetta rispecchia molto i menù classici dei bambini a tavola, semplici e che li ingolosiscono facilmente, anche nella versione della cottura in forno, più leggera ed ugualmente buonissima; nonostante la tradizione la voglia solo ed esclusivamente fritta in olio bollente, la cottura alternativa è diventata ormai largamente praticata, tanto da non rappresentare più “un’amara trasgressione”, ma solo un diversivo, un modo differente di cuocerla, ma per il resto tutto rimane realizzato alla lettera!

Cotoletta di pollo alla maniera classica, ovvero secondo la mia tradizione

Ingredienti:

  • 500 g di Petto di pollo a fette
  • 2 Uova medie intere
  • 1 Pizzico di sale
  • 1 Grattata di pepe nero fresco
  • Pan grattato q.b. per impanare
  • Parmigiano grattugiato q.b. (per insaporire il pan grattato)
  • Prezzemolo tritato q.b.
  • Olio Extravergine d’oliva q.b. (oppure olio di semi di arachide per friggere le cotolette)

Procedimento:

Sbattete le uova con un pizzico di sale e uno di pepe, condite il pan grattato con prezzemolo e Parmigiano grattugiato. Con l’aiuto di una forchetta immergete prima ciascuna fetta di petto di pollo nell’uovo e poi passatela nel pan grattato, aiutandovi con le mani per un’impanatura uniforme e priva di eccessi.

cotoletta-di-pollo-alla-maniera-classica

Disponete su teglia da forno, irrorate con un filo d’olio e cuocete a 200°C per una ventina di minuti, il tempo di dorare per bene le cotolette sia da un lato che dall’altro (quando voltate lato aggiungete un altro filo d’olio per uniformare il colore della crosticina).

Vi auguro buon appetito e se volete continuare a restare sempre aggiornati seguite L’ANGOLO DELLE PRELIBATEZZE anche su Facebook!

Torna alla Homepage

Questa ricetta è stata vista 159 volte!

Condividi la ricetta, grazie per il tuo gesto!

(Visited 1 times, 1 visits today)

Commenti

commenti