spaghetti-cacio-e-pepe

Spaghetti Cacio e Pepe (per come vedo io la ricetta)

Condividi la ricetta, grazie per il tuo gesto!

L’esordio di questo articolo, volto a presentare gli spaghetti cacio e pepe, è basato sul concetto che la ricetta, e in generale tutte le ricette, assumono inevitabilmente il tocco personale di chi le realizza; ci sono cuochi e casalinghe amanti della buona cucina che re-interpretano, trasformano, sconvolgono alcuni piatti. Se lo fa un cuoco rinomato è segno di ode e lode, se lo fa una comune persona è oggetto di dura critica. Il web innalza, ma il web non perdona, spesso sulle ricette che sono il fondamento, la tradizione della cucina italiana, i commenti sui social network si sprecano, e devo dire spesso leggo, anche sotto i post dei miei colleghi, vere e proprie cattiverie gratuite.

Però non siamo qui per far polemica, ma sopratutto non sono qui per insegnare, IO, a cucinare a voi tutti; il blog è uno strumento che funge in primis da diario personale, archivio storico per ammirare i progressi, criticare con giudizio gli errori, mostrare la propria fantasia e creatività. Dare sfogo all’amore per l’atto del cucinare non è peccato…

spaghetti-cacio-e-pepe

(Clicca sulla foto per la versione in alta definizione)

Sulla pasta, spaghetti cacio e pepe, esattamente come per la carbonara, si leggono sempre dure critiche; io voglio semplicemente mostrare come la vedo io, la mia personale prospettiva di prepararla a casa. Non credo, tuttavia, di aver commesso un atto eretico nel farla così, spero che chi è di larghe vedute, come me, apprezzi la ricetta e la trovi una degna preparazione domestica di spaghetti cacio e pepe.

Ho mantenuto la presenza del pecorino romano, ho scelto quello D.O.P, sono andata a cercarlo apposta, senza optare per un qualsiasi pecorino economico che puzza soltanto senza dare sostanza. Mi sono, poi, permessa di mescolare in uguale dose del Grana Padano, sempre D.O.P, che con la sua pasta dura ed il sapore piccante e stagionato si è ben sposato al pecorino. I miei spaghetti cacio e pepe hanno mantenuto il loro sapore intenso e “strong” dettato dalla famigerata cremina che si ottiene mescolando al cacio l’acqua di cottura della pasta, notoriamente ricca di amidi buoni che aiutano nella mantecatura.

Per quanto ci sia bisogno di eccelsa tecnica, rigore scientifico, per me gli spaghetti cacio e pepe restano appannaggio della tradizione verace, rustica e contadina, motivi per i quali mi sento di dire: “W la Cacio&Pepe fatta in casa!

Spaghetti Cacio e Pepe (per come vedo io la ricetta)

Ingredienti:

  • 120 g di Spaghetti di semola di grano duro
  • 50 g di Pecorino Romano D.O.P
  • 50 g di Grana Padano D.O.P
  • Pepe nero macinato fresco q.b., comunque abbondante
  • 1 Mestolo di Acqua di cottura della pasta

Procedimento:

Buttate, nella pentola che bolle, gli spaghetti, mescolate in una boule i due formaggi e unite il pepe macinato fresco. Scolate al dente la pasta, aggiungete appena un mestolo di acqua di cottura della stessa per mantecare i formaggi, ottenendo una cremina densa. Condite con la stessa gli spaghetti e servite.

Vi auguro buon appetito e se volete continuare a restare sempre aggiornati seguite L’ANGOLO DELLE PRELIBATEZZE anche su Facebook!

L' Angolo delle Prelibatezze
L' Angolo delle Prelibatezze

Questa ricetta è stata vista 537 volte!

Condividi la ricetta, grazie per il tuo gesto!

Commenti

commenti