pasta-burro-e-parmigiano

Pasta burro e parmigiano (pennoni trafilati al bronzo di Gragnano)

Condividi la ricetta, grazie per il tuo gesto!

L’altro giorno, presso Auchan, c’erano i “saldi del cibo”, intendo dire quei prodotti un pò più ricercati, le marche più note e le confezioni maxi (che durante il Natale costituivano grandi idee regalo) in offerta; tra le tante c’era un cofanetto contenente 4 pacchetti, da 500 grammi cadauno, di pasta trafilata al bronzo di Gragnano, precisamente dell’azienda produttrice “Vecchio Pastificio di Gragnano”.

Sto ancora pensando che ricette fare con le altre forme di pasta, ma questi pennoni rigati, che impiegano 12 minuti di cottura, restando al dente, sodi, ed intrappolando fra le loro scanalature il condimento, mi hanno fatto ben pensare all’immagine di una buon piatto di pasta burro e parmigiano. Avvolgente, cremosa, estremamente gustosa, esaltata dal grande sapore del Parmigiano Reggiano stagionato 24 mesi e da una bella macinata fresca di pepe nero…

pasta-burro-e-parmigiano

(Clicca sulla foto per la versione in alta definizione)

Alcuni cenni storici: l’origine della pasta burro e parmigiano risale al 1908, in una trattoria di Roma, per mano del cuoco Alfredo Di Lelio che ne diede i natali, realizzando delle fettuccine cremose e molto nutrienti con questi due ingredienti, (pare) per offrire un piatto ricostituente alla moglie, che dopo un parto difficile ne venne parecchio stremata. Da quel momento, in tutta Italia le “fettuccine Alfredo” si evolvettero in diverse forme di pasta al burro, trasmigrando questa tradizione persino negli States.

La mia pasta burro e parmigiano, tra le altre cose, risulta presente anche nel mio piano dieta, naturalmente con dosi specifiche che io ho comunque rispettato, grossomodo, aggiungendo solo qualche cucchiaio di Parmigiano in più per rendere più efficace l’emulsione con il burro. Il tutto si realizza durante la preparazione stessa della pasta, appena scolata e al dente, si aziona il fuoco e si salta la stessa insieme al condimento, in questo modo non si friggerà mai il burro bruciacchiandosi (e volendo questa tecnica la si può usare sempre, anche ad esempio con burro e salvia; piuttosto che avviare il burro prima e rischiare di fare danni, meglio procedere in questo modo e assicurarsi una gran bella riuscita del piatto).

Con pasta burro e parmigiano, magari non per tutti, ma per molti e per quelli che vogliono economizzare, si otterrà un piatto buono, nutriente, anche bello a vedersi!

Pasta burro e parmigiano (pennoni trafilati al bronzo di Gragnano)

Ingredienti per due persone:

  • 150 g di Pasta
  • 40 g di Burro
  • 2-3 Cucchiai pieni di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • Pepe nero macinato q.b.

Procedimento:

Al raggiungimento del bollore buttate dentro la pentola la pasta, appena siete sicuri di volerla scolare, iniziate a porre sul fuoco un tegame con il burro e 2 cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato. Unitevi la pasta e mantecate muovendo il tegame di continuo, fino allo scioglimento totale del burro.

pasta-burro-e-parmigiano

Servite in tavola con una macinata di pepe nero, un tocco in più di colore e sapore.

Vi auguro buon appetito e se volete continuare a restare sempre aggiornati seguite L’ANGOLO DELLE PRELIBATEZZE anche su Facebook!

L' Angolo delle Prelibatezze
L' Angolo delle Prelibatezze

Questa ricetta è stata vista 1055 volte!

Condividi la ricetta, grazie per il tuo gesto!

(Visited 2 times, 13 visits today)

Commenti

commenti