calzoni-siciliani-al-forno

Calzoni siciliani cotti in forno

Condividi la ricetta, grazie per il tuo gesto!

In Sicilia ci teniamo molto a distinguere la “cartocciata”, o dialettalmente meglio detta “cattucciata“, dal calzone, di dimensione ben più grande, dalla ricetta totalmente diversa, dal gusto altrettanto spettacolare, che per tradizione viene preparato nelle pizzerie delle varie località sicule, con cottura rustica in forno a legna. La cartocciata, nella ricetta che ho già proposto, si può anche realizzare con uguale ripieno e stessa forma, a mezzaluna, ma rimane pur sempre una pietanza da rosticceria, che ha la base di un panbrioche salato (buonissimo!) e con dimensioni nettamente più piccole. Il calzone, invece, è più grande, tanto che sostituisce lautamente il quantitativo e la sostanza di una pizza, si cuoce in forno ed ha una sua verosimile versione fritta, un pò rimpicciolita, che noi definiamo “siciliana“; quest’ultima si può anche chiamare “raviola cca ricotta“, quando viene farcita con ricotta zuccherata, ed è poi cotta in abbondante olio sfrigolante.

calzoni-siciliani-al-forno

(Clicca sulla foto per la versione in alta definizione)

Chissà quante versioni di calzoni siciliani cotti in forno esistono sul web e chissà se questa versione ha molto in comune con l’originale. Dico questo perché con la fervente moda dei lievitati, la sperimentazione di unire, mescolare, sostituire le farine, si può fare una stessa ricetta in moltissimi modi. Ecco, questa è la versione proposta in questo blog di cucina, tratta da una tradizione familiare, mai mutata, ed è davvero molto buona e che di sicuro non mancherete di annotare per replicarla a casa (non solo una volta!)

Mi piace anche poter definire questa ricetta come alternativa e chance per un’operazione “svuota frigo“, che vuole il consumare ingredienti di imminente scadenza, altri di avanzo di ricette precedenti, e ancora di gusti personali. I ripieni di questi calzoni siciliani cotti in forno sono tutto questo, ma fortunatamente coincidono pure con i classici della tradizione: funghi, prosciutto cotto, mozzarella e pomodoro, e poi tuma e acciughe; in più altre farcite con würstel, olive nere, mozzarella e pomodoro (ecco, questa è proprio una versione mirata a svuotare il frigo!)

Colgo occasione, prima di scrivere nel dettaglio la ricetta di questi calzoni siciliani cotti in forno, per annunciare che da questo momento è aperta la collaborazione tra me e mia sorella, si chiama Simona, ama cucinare come me e ha scelto liberamente di contribuire a realizzare moltissime buone ricette, che verranno qui presentate sotto forma di redazione scritta e di video ricette. Se quest’ultima sezione riuscirà a popolarsi notevolmente sarà anche grazie al suo contributo. Da oggi, perciò, la collaborazione a L’Angolo delle Prelibatezze è triplice! Questa ricetta é sua!

Calzoni siciliani cotti in forno

Ingredienti:

  • 500 g di Farina Manitoba
  • 500 g di Farina di grano tenero “00”
  • 2 cc di Zucchero
  • 1 Cc scarso di Sale
  • 1 Bustina di Lievito di birra disidratato
  • 550 ml di Acqua tiepida
  • 2 Cc di Olio Extravergine d’oliva

Procedimento:

Che sia a mano o in planetaria, unite prima le farine e mescolatele insieme al lievito; in seguito aggiungete lo zucchero, il sale, l’olio e per ultima l’acqua tiepida, che potrete andare ad unire man mano che impastate, per regolarvi meglio. Ad impasto incordato, lasciate che la massa raddoppi abbondantemente il suo volume, al coperto, poi procedete a formare dei panetti del peso di 200 grammi l’uno, che dovranno ulteriormente riposare per circa mezz’ora.

Stendete dei dischi non molto sottili, ma di facile farcitura e poi chiusura (che non si buchino, insomma), condendoli come desiderate e con quello che soprattutto avete in frigo.

Spennellate la superficie dei calzoni con Olio Extravergine d’oliva ed infornate per 25 minuti, o comunque fino a quando non saranno visibilmente cotti e ben dorati, alla temperatura di circa 200°C.

Gustate i calzoni siciliani ancora tiepidi e filanti.

Vi auguro buon appetito e se volete continuare a restare sempre aggiornati seguite L’ANGOLO DELLE PRELIBATEZZE anche su Facebook!

L' Angolo delle Prelibatezze
L' Angolo delle Prelibatezze

Questa ricetta è stata vista 812 volte!

Condividi la ricetta, grazie per il tuo gesto!

Commenti

commenti